Pellet Il sistema di riscaldamento rinnovabile che ti aiuta a risparmiare

La stufa a pellet è stata una vera rivoluzione nel sistema di riscaldamento Italiano, tra i Fattori che hanno contribuito a questa rivoluzione positiva è il fatto che una stufa a pellet e’ un mezzo di riscaldamento pulito ed economico. Il pellet è un combustibile rinnovabile al 100% prodotto con scarti vegetali e che rilascia basse emissioni di CO2 perché rispetta il ciclo della CO2 naturale. Quando un albero muore, si decompone e rilascia la CO2 che ha immagazzinato durante la sua vita. Questo processo viene riprodotto quando si brucia il pellet: rilasciando CO2 processabile dall’ambiente, rispetto ad altre energie come gas, diesel, ecc.
Quindi quando parliamo di pellet, non parliamo solo di risparmi economici, ma dobbiamo anche tenere presente che si tratta di un combustibile totalmente ecologico, che non aumenta le emissioni di CO2 nell’atmosfera

L’uso del pellet offre un’alta efficienza, Inoltre, grazie al basso costo del pellet rispetto ad altri combustibili, nel lungo termine noterai un notevole risparmio sulla tua bolletta energetica. È consigliabile acquistare pellet di qualità certificata EN A-1, che sono quelli che garantiscono il corretto funzionamento della stufa e aumentano sia le prestazioni che la vita utile dell’apparecchio.

Cos’e’ il pellet?

Il pellet di legno e la legna sono considerate “biomassa”, cioè materia organica, carburante naturale al 100%. Consiste in segatura e truciolare, provenienti da scarti industriali e agricol, ha una combustione e un potere calorifico molto elevato e ha un prezzo molto economico rispetto ad altri tipi di combustibili.
Un altro vantaggio è che, una volta acquistato, può durare a lungo intatto purché lo si conservi in un luogo asciutto.

Di quali requisiti hai bisogno per installare la tua stufa a pellet?

Questo tipo di stufa viene utilizzato per riscaldare una sola stanza o stanze tra 25 e 100 m2 e anche come supporto ad un altro sistema di riscaldamento. È particolarmente indicato per case unifamiliari, uffici, attici o per soggiorni che richiedono un riscaldamento rapido senza generare spese eccessive .

Quando decidi dove posizionare la stufa a pellet, cerca di sistemarla in un punto che permetta al calore di raggiungere facilmente tutti gli spazi della stanza. Ricorda che è necessario uno scarico fumi e una presa di almeno 220 V. Evita di posizionare ostacoli a meno di 1 o 2 metridifronte alla bocchetta di ventilazione in modo che la stufa possa rilasciare il calore senza problemi.

Lascia dello spazio tra la stufa e accessori come tende o tappeti e proteggi il pavimento dal contatto diretto con la stufa se è fatto di un materiale come legno o moquette.

Noterai che il suo utilizzo è molto semplice e confortevole. Grazie all’accensione automatica, e’ possibile programmare i tempi di avvio, arresto e di ricarica del pellet solo una o due volte alla settimana, a seconda delle dimensioni e della capacità della stufa a pellet.

In sintesi quali sono i principali vantaggi del pellet?

  1. E’ composto dagli scarti del legno ciò favorisce lo sfruttamento delle eccedenze agricole.
  2. E’ economico rispetto ad altri combustibili, Il prezzo del pellet è stabile e non sarà mai influenzato dal progressivo aumento del prezzo che i combustibili derivati ​​dal petrolio o dal gas subiranno.
  3. Non esiste rischio di esplosione
  4. Non rilascia odori nell’ambiente
  5. Non sussiste alcun rischio per la salute in caso di perdite o fuoriuscite.
  6. Per produrre lo stesso calore, il pellet immagazzinato occupa circa un terzo del volume della legna da ardere.
Bisogno di Assistenza?